lunedì , 14 Ottobre 2019
Ultime News
Home » Tornei » Campionato Italiano a Squadre » 43° Campionato Italiano a Squadre

43° Campionato Italiano a Squadre

E’ cominciato il 43° Campionato Italiano a Squadre.

Vediamo come si sono comportate le nostre formazioni.

Ecco i risultati

Serie C girone 11

Nono risorto Venezia – Canal B 3-1 Dett.
Clodiense – Scacchi Novalis 2-2
Asolo 1 – Capablanca 3 2-2

Classifica

1 Nono Risorto Venezia 2 3
2 Scacchi Novalis 1 2
3 Clodiense 2 Chioggia 1 2
4 Capablanca 3 Mestre 1 2
5 Asolo 1 1 2
6 Canal B 0 1

Per chi non lo sapesse, i numeri di sinistra sono quelli che contano di più e noi, al momento abbiamo quello più alto (anche a destra se è per quello, ma non sempre la proporzione è rispettata). Questo vuol dire che siamo in testa. Non dobbiamo assolutamente esaltarci per questa situazione, primo perché proviene da una prestazione contro una squadra S/C (sulla carta, userò spesso questa sigla non dimenticando che qualche volta il pronostico della carta può essere ribaltato) inferiore. Dalla prima alla quarta scacchiera gli incontri hanno visto di fronte rispettivamente 1N vs. 3N, CM vs. 2N, 1N vs. 2N, CM vs. NC. Specialmente nei Campionati a squadre è possibile incontrare giocatori che sono molto sottovalutati S/C; ricordo per esempio quelli del Teglio Veneto, con due NC de iure ma che non lo erano assolutamente de facto. A dispetto della differenza di due categorie, l’incontro in prima scacchiera era assolutamente equilibrato.

A dirla tutta è stata combattuta anche la partita in seconda scacchiera, mentre in terza e quarta mi permetto di dire che i due giocatori di casa hanno vinto abbastanza facilmente.

Ora ci sarà l’importante prova d’appello contro il Clodiense e da lì poi vedremo se meritiamo l’attuale primato.

Vediamo ora come sono andate le cose in Promozione

Duras Venezia – Salvioli B 1.5-2.5 Dett.
CapablancaGregianin Cavarzere 2-2
Canal junior riposo

Classifica

1 Salvioli B 2 2.5
2 Capablanca 1 2
3 Cavarzere 1 2
4 Duras 0 1.5
5 Canal j 0 0

Come non dobbiamo esaltarci per il primato in serie C, non dobbiamo deprimerci per l’ultimo posto in Promozione. Primo, perché, all’opposto della C, la nostra squadra era S/C inferiore, secondo perché i nostri hanno ben figurato e hanno sfiorato il pareggio. Come fatto in precedenza, vediamo anche qui com’erano disposte le forze in campo. Rispettivamente dalla prima alla quarta 1N vs. CM, 1N vs. CM, 3N vs. 1N, 3N vs. 2N. Meno divario fra il Duras e il Salvioli rispetto al rapporto Nono risorto/Canal B, comunque divario c’era. Non dimentichiamo che il Salvioli è la squadra favorita per la promozione, che proviene dalla C e non dimentichiamo (purtroppo non possiamo farne a meno) che l’anno scorso il Nono risorto, più quotato del Duras, ha perso contro questo Salvioli 0.5-3.5; d’accordo, era un incontro privo di significati per la classifica, ma si è comunque trattato di una bella batosta. Quindi onore al merito al Duras di Promozione. In quarta scacchiera si è lentamente, ma senza inversione di tendenza, evidenziato il divario fra i due contendenti. In terza si poteva fare un po’ meglio; a un certo punto il nostro giocatore aveva un certo vantaggio di spazio, però si è messo a cambiare i pezzi e si è trovato in un finale inferiore. I botti vengono dalle prime due scacchiere: ottima partita in seconda, ottimo risultato, non posso dire di più perché ho visto solo il finale (giocato peraltro con precisione tecnica e sicurezza psicologica). In prima scacchiera c’è il grande rammarico di un mezzo punto buttato. Questa partita merita approfondimento, ma, giusto ricordarlo, meritano un grande plauso i nostri due giocatori delle prime due scacchiere per i risultati che hanno ottenuto. A loro i più vivi complimenti da parte del Presidente dell’Associazione.

Vediamo la partita in prima scacchiera

About Bruno Trangoni

Bruno Trangoni
Editore | Fondatore di A.D. Scacchi Oldřich Duras

Verifica Anche

45° C.I.S. Squadra che pareggia non si cambia

Abbiamo un primo verdetto: la presunta e sedicente inespugnabilità del nostro fortino è di fatto, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *