mercoledì , 30 Novembre 2022
Home » Notizie » Di ritorno da Perugia

Di ritorno da Perugia

Ormai i tempi sono maturi per dare un’identità alla serie “Di ritorno da …”. L’importante è, certo, tornare prima di tutto, ma continuare a creare il presupposto per il ritorno. Potrei inondare di fiumi di parole questo capitolo, visto che è da parecchio che non mi comporto così a un torneo; mi accontento di prendere atto che ho interrotto, almeno per il momento, la stesura di veli pietosi e il frequente ricorso agli svuota-latrine. Due parole sul torneo: non molto forte, se uno come me alla griglia di partenza si trova fra i primi dieci (su una cinquantina di giocatori) vuol dire che non è un gran torneo. Due parole sull’organizzazione: molto buona, bravo Ettore e bravi tutti quelli che hanno collaborato. Due parole sul podio (allargato): 4° e 5° con 3.5 punti Balzano Filli e Marsili Riccardo. Brava la Filli, che ha reso vita dura a Igor Naumkin fino a farlo anche innervosire (non l’avevo mai sentito chiedere di non disturbare, sia pure per un secondo). Ho letto che Marsili (mio avversario al terzo turno) ha conseguito recentemente la norma di Maestro. Poi terzo con 4 punti è arrivato Andrea Bianchi; non so perché ma me lo dimentico sempre, e sì che questa volta me lo sono anche portato dietro. Del sottoscritto ho detto anche troppo, tranne che è arrivato secondo con 4.5 punti. Ha vinto il torneo, com’era prevedibile, Igor Naumkin con punteggio pieno.
Prima di vedere una mia partita, ancora due parole sulla città: grazie Augusta Perusia, che mi hai portato bene. E, dato che ci sono, due parole anche su un’altra città: sì, dico proprio a te, Città Stellata, con te non ho ancora finito.

La partita che state per vedere è stata giocata all’ultimo turno dal sottoscritto che si trovava opposto a un altro talento nascente, a dire di molti presenti, che aveva vinto in maniera piuttosto netta con Andrea Bianchi (questa volta lo ricordo) al turno precedente. Brutto cliente quindi, d’altra parte in seconda scacchiera chi posso trovare? La partita, secondo me, è stata più passionale che corretta, con molti errori da parte di entrambi.
Ok. Vediamola e basta

About Bruno Trangoni

Editore | Fondatore di A.D. Scacchi Oldřich Duras

Verifica Anche

No. Non è più storia

Perché la storia l’abbiamo fatta l’anno scorso. Perché abbiamo conquistato il primo storico punto in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *